Lo scorso 12 luglio si sono tenute, presso l’Hotel Hyatt Centric Milano Centrale, le assemblee private dell’Unione Grafici e Cartotecnici di Milano e di Assografici, Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici.

 La giornata di lavori si è aperta a metà mattina con l’avvio del summit in sessione privata degli imprenditori dell’area metropolitana milanese dell’Unione Grafici, con i saluti di benvenuto del Presidente di Unione Tiziano Galuppo e del Direttore di Assografici e Unione Maurizio D’Adda. Al centro dell’assemblea, oltre all’approvazione dei bilanci e alla determinazione delle quote associative, la nuova identità visiva di Unione, con logo e grafica rinnovati e il cambio di denominazione in Unione Grafici e Cartotecnici della Città Metropolitana di Milano e la partnership con Stratego Group nell’organizzazione del prestigioso premio di settore degli Oscar della Stampa.

A seguire, light lunch sulla suggestiva terrazza panoramica al tredicesimo piano dell’hotel, con vista sulla nuova City del capoluogo lombardo e sui grattacieli di piazza Gae Aulenti e del quartiere meneghino di Porta Nuova.

Rientro alle 14.30 con un ospite davvero speciale: Ferruccio De Bortoli, eminente penna del giornalismo italiano e due volte direttore del Corriere della Sera, nonché de Il Sole24Ore, che ha animato la platea con un confronto molto partecipato, incalzato dalle domande del Presidente di Assografici Emilio Albertini e del Presidente dell’Unione Grafici di Milano Tiziano Galuppo, che hanno fatto da intervistatori e moderatori dell’incontro, veicolando anche le numerose domande degli associati presenti al dibattito su un’ampia gamma di tematiche di stretta attualità: dai costi energetici e delle materie prime, al conflitto russo-ucraino, dalla situazione politica italiana agli scenari di geopolitica internazionale, passando per la transizione ecologica e digitale.

    

Al termine dell’incontro, la giornata si è chiusa con la seconda assemblea privata del giorno, quella di Assografici, nella quale il Presidente di Assografici Emilio Albertini e il Direttore Maurizio D’Adda, oltre agli adempimenti amministrativi con l’approvazione del bilancio, hanno fatto un riepilogo dell’ultimo anno di vita associativa, dopo aver dato nuovamente un caloroso benvenuto agli associati, finalmente riuniti in assemblea in presenza dopo gli ultimi anni di forzato distacco dovuto alla crisi pandemica.

X